Amazzonite


l’Amazzonite aiuta a liberarsi dall'idea di essere vittima di un destino crudele ed immodificabile, stimolando a prendere in mano le redini della propria vita; A livello subconscio stimola l‘indipendenza da persone, cose o abitudini rafforzando la capacità di prendere decisioni; inoltre promuove l’istinto di conservazione.

Per quanto riguarda la sfera mentale spinge a far ricorso alle possibilità congiunte di razionalità e intuito nella risoluzione dei problemi, tranquillizza le tempeste emotive e così promuove l’equilibrio. Stimola l’autocontrollo, sedando le preoccupazioni eccessive, aiuta a superare la tristezza e l’angoscia; stimola coraggio, perseveranza e determinazione.

Influssi sull'organismo: l’Amazzonite innalza le soglie della stanchezza, combatte le cattive abitudini come disordini alimentari, tabagismo, alcolismo, tossicodipendenza; rafforza il metabolismo, il fegato, i tendini, le articolazioni, il cervello, il sistema neurovegetativo, l’ipofisi.

Rilassante ed antispastica (anche durante il parto), l’Amazzonite attenua i disturbi cardiaci dovuti ad eccessiva preoccupazione.

Pulizia e Ricarica: tramite immersione in acqua fredda salata (qualche ora); in alternativa, riporle su una famiglia naturale di ametista o di cristallo di rocca; bagni di sole (no luce diretta) e di luna ne rigenerano la vitalità. Quando l’amazzonite avrà ceduto tutto il potenziale energetico di cui dispone diverrà fragile e si romperà; a quel punto è opportuno riconsegnarla alla natura, liberandola in mare o in un corso d’acqua.

Utilizzo: portarla con sé (in tasca o in un sacchetto in fibra naturale appeso al collo); indossarla come pietra montata in ciondoli, collane o bracciali; dormirci, inserendola nella federe del cuscino.