Angelite: portatrice di pace


L’Angelite (o Anidrite) favorisce la stabilità, la sicurezza e la fermezza, aiuta a superare le situazioni di stress, di paura e di pericolo incombente. Elimina il rimuginare infruttuoso e le idee fisse, permettendo di vincere l’insicurezza, solleva da preoccupazioni e senso di oppressione apportando un profondo senso di pace.

L’angelite (o Anidrite) seda le infiammazioni conseguenti a emozioni violente (collera, aggressività); rilassa la mente e il fisico; stimola la funzionalità dei reni e l’equilibrio dei liquidi.

Per la pulizia e ricarica non va immersa in acqua (è leggermente solubile); se possibile, riporla su una famiglia naturale di ametista o di cristallo di rocca. Anche i bagni di luna ne rigenerano la vitalità.

Quando l’Angelite avrà ceduto tutto il potenziale energetico di cui dispone diverrà fragile e si romperà; a quel punto è opportuno riconsegnarla alla natura, liberandola in mare o in un corso d’acqua.